Fi, Biancofiore: solidarietà a Giro, Berlusconi inverta la rotta

Afe

Roma, 5 gen. (askanews) - "Anche se l'esercizio della solidarietà non è di moda in FI (se non su chat private) voglio esprimerla pienamente all'amico Francesco Giro, aggredito verbalmente su Facebook dal Commissario dei giovani Bestetti. Il ragazzo lo ha per vizio, poche settimane fa ebbe lo stesso ardire nei miei confronti con un'arroganza e una maleducazione che mi lasció basita. L'ennesima goccia che stava facendo traboccare il vaso. Anche io cominciai a muovere i miei primi passi in Forza Italia nel giovanile, ma mai ma proprio mai io, noi -i ragazzi di allora, ci saremmo permessi di aggredire parlamentari o dirigenti, come sta facendo questo capetto che si sente le spalle coperte perché nominato, come di consueto, grazie all'amico dell'amico del momento che lo ha portato all'attenzione del Presidente. Cosa abbia mai dimostrato politicamente questo ragazzo per accusare gli altri, è un altro dei tanti misteri che ci sta rovinando. Avevo avvertito Berlusconi che il ragazzo giá si sentiva il suo alter ego e che stava creando ulteriori superflue tensioni sui territori arrogandosi il permesso di denigrare il lavoro altrui e rottamare i suoi fedelissimi,purtroppo inascoltata.Se questo è il futuro -e noi che abbiamo preso migliaia di voti personali -come leggo dall'estero, saremmo declinati a 'episodi marginali', Il cambiamento volge al peggio possibile. Per quanto mi riguarda, essendomi consegnata al silenzio fino ad oggi nonostante le frecciatine e le grafiche comandate provocatoriamente, terrò la conferenza stampa di uscita dal movimento dopo il 25 gennaio per non danneggiare in particolare l'amica Jole Santelli e i candidati in Emilia Romagna, regione che mi ha eletto. Un ulteriore atto di lealtà nei confronti del Presidente Berlusconi, unico che giustifico innanzi alla totale irresponsabilità, viceversa- di coloro che agiscono nella sua ombra. Nonostante tutto credo che lui possa ancora invertire la rotta". Lo afferma Michaela Biancofiore di Forza Italia.