Fi, Cappellacci: primarie ci sono, perchè Toti scappa?

Pol/Tor

Roma, 1 ago. (askanews) - "Non si capisce quale sia il problema di Toti. Le primarie invocate a gran voce ci sono, la sua nomina no. Voleva le primarie o solo il suo posto di nominato per la terza volta?" Così Ugo Cappellacci, deputato di Forza Italia e coordinatore per la Sardegna commenta la reazione di Giovanni Toti sulle proposte per il rinnovamento del partito uscite dal tavole delle regole.

"Spiace che chi si improvvisa alfiere del cambiamento scappi a gambe levate proprio nel momento in cui, come diceva fino a un'ora fa, siamo tutti in discussione, lui compreso. Basta con questa politica che parla molto di sé stessa e poco di ciò che accade fuori dalle quattro mura del palazzo. Ora, con la sapiente guida del presidente Berlusconi, confrontiamoci e scontriamoci sulle "cose da fare", apriamoci al cambiamento e smettiamola di invocarlo per poi pretendere che siano gli altri a praticarlo. Coinvolgiamo le categorie, il mondo delle imprese, le nuove generazioni che hanno fatto gavetta negli enti locali. Questo è il cambiamento - ha concluso Cappellacci- e non la rottamazione alla rovescia di chi dal partito ha avuto tutto e ora sputa sul piatto su cui ha mangiato e continua a mangiare".