Fi: governo scongiuri riduzione Pac e fondi per politiche coesione

Rea

Roma, 16 ott. (askanews) - "Forza Italia chiede a gran voce al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, di impegnare l'Esecutivo nelle sedi europee, a partire già da ottobre, con posizioni chiare e decisive in difesa delle politiche tradizionali dell'Unione, scongiurando ogni eventuale proposta volta a ridurre i fondi destinati alla Pac, opponendosi al ridimensionamento previsto dei fondi per le politiche di coesione e ribadendo con forza la necessità di un cambiamento dei meccanismi di assegnazione delle risorse". Lo ha affermato in Aula alla Camera Cristina Rossello, deputata di Forza Italia, capogruppo in Commissione Politiche Ue.

"È forte l'esigenza di una politica dell'agricoltura, di un piano strategico per l'agroalimentare, per le infrastrutture e le reti. Ci sono politiche che impongono una pianificazione. Il governo deve lavorare per garantire adeguate risorse a queste politiche ed interventi volti a proteggere e integrare tutte le componenti più deboli della società, destinate alla crescita delle regioni, in particolare di quelle regioni nel nostro Paese che necessitano di politiche di sviluppo e di convergenza. Su questo è importante avviare una trattativa, nelle sedi competenti, anche perché il bilancio europeo di lungo termine sia flessibile ed efficacemente impiegato in situazioni di emergenza", ha spiegato Rossello.

"Infine, chiediamo al presidente del Consiglio di impegnarsi sul rilancio dell'occupazione, per il completamento del mercato unico e l'armonizzazione fiscale, con regole certe, eque ed efficaci e di gettare un piccolo seme per il credito, così tanto importante per l'Italia, e di attivarsi affinché venga attivato il processo di riforma delle regole europee, a cominciare dalla governance economica e sul patto di stabilità che ingessa il Paese", ha concluso.