Fi a Mattarella: su carcere evasori profili incostituzionalità

Pol-Afe

Roma, 24 ott. (askanews) - I membri di Forza Italia della Commissione Giustizia di Montecitorio (Enrico Costa, Giusi Bartolozzi, Roberto Cassinelli, Mirella Cristina, Marzia Ferraioli, Pietro Pittalis, Matilde Siracusano, Pierantonio Zanettin) hanno inviato una lettera al presidente Mattarella per evidenziare alcune riflessioni circa la previsione, contenuta nel decreto fiscale, di un intervento su una fattispecie penale che partirebbe in un tempo successivo rispetto alla entrata in vigore della legge di conversione.

"Al di là del merito - affermano - il 'carcere agli evasori' introdotto per decreto legge con efficacia rinviata, pone due fondamentali problemi di ordine costituzionale: il primo riguarda i presupposti di straordinaria necessità e urgenza perché, nel legare l'applicazione della nuova fattispecie penale alla condizione, futura e incerta, della conversione, appare nei fatti evidente l'assenza di questi requisiti richiesti dalla Costituzione. Il secondo riguarda lo sconquasso nel sistema penale dovuto proprio a questa discrepanza logica e cronologica che determinerebbe anche uno stato di forte incertezza nei destinatari delle norme, nelle more della conversione, fino a mettere in discussione anche il principio di irretroattività della norma penale".

Pertanto, si sottopone all'"autorevole e prudente valutazione" del presidente Mattarella, tali, a giudizio dei deputati firmatari, "fondamentali aspetti di palese incostituzionalità" del decreto fiscale approvato dal Consiglio dei Ministri.