Fi: no diktat su legge elettorale e no a sistema spagnolo

Adm

Roma, 19 dic. (askanews) - Forza Italia chiede un metodo condiviso sulla legge elettorale, mette in guardia la maggioranza dalla tentazione di imporre "diktat" e dice no al sistema spagnolo. Lo hanno spiegato Francesco Sisto e Nazario Pagano, al termine dell'incontro con i partiti di maggioranza. "La nostra posizione - ha chiarito Sisto - è 'governabilità e rappresentanza', due passaggi su cui non possiamo transigere. Passaggi che non si devono tradurre in diktat da parte della maggioranza: la legge elettorale si scrive insieme. Deve essere una maggioranza parlamentare e non di governo".

Pagano ha aggiunto: "Non pensiamo possa essere accoglibile il sistema spagnolo". Chiarito questo, ha precisato Pagano, "Fi vuole essere della partita, non pone veti". Nessun veto, ma un paletto molto chiaro, conclude Sisto: "Sul resto si può discutere se c'è un metodo di condivisione". Il dialogo è possibile a patto che "queste trattative non siano finte e non siano una forzatura dei numeri. La legge elettorale si scrive insieme perché ognuno deve cedere qualcosa".