FI sulla manovra, irremovibile sull’allargamento del taglio dell’Irap

·2 minuto per la lettura
Forza Italia
Forza Italia

In relazione alla manovra, Forza Italia ha presentato numerosi emendamenti tra i quali figura anche la richiesta di destinare 3 miliardi di euro per ampliare il taglio dell’Irap.

Manovra, Forza Italia rivendica il taglio dell’Irap: la proposta

Sulla base di alcune informazioni diffuse da fonti governative, Forza Italia ha presentato una lista di 170 emendamenti alla manovra volti a richiedere alcune modifiche.

In questo contesto, uno dei 170 emendamenti stilati da Forza Italia include una proposta che riguarda l’Imposta Regionale sulle Attività Produttive (Irap). La forza politica di centrodestra, infatti, ha chiesto che venga approvata l’abolizione dell’Irap per le persone fisiche e le società di persona.

L’Irap si configura come una delle molteplici imposte che alcune specifiche categorie di professionisti devono versare ogni anno ala propria Regione di appartenenza. L’imposta tassa il “valore della produzione” ossia il guadagno nettomaturato da un’impresa.

Manovra, Forza Italia rivendica il taglio dell’Irap: chiesti 3 miliardi di euro per ampliare la misura

Per quanto riguarda la richiesta di FI, qualora venisse accettata, la misura dovrebbe entrare in vigore a partire dal prossimo 1° gennaio 2022 e dovrebbe essere rivolta alle categorie precedentemente indicate ovvero le persone fisiche e le società di persone.

Tuttavia, qualora il taglio dell’Irap dovesse realmente essere applicato, questo implicherebbe oneri corrispondenti a circa 3 miliardi di euro.

L’intervento, nonostante risulti particolarmente dispendioso, pare configurarsi come una misura irrinunciabile per Forza Italia.

Manovra, Forza Italia rivendica il taglio dell’Irap: le dichiarazioni di Tajani

A proposito del taglio dell’Irap, alcune settimane fa si era espresso Antonio Tajani di FI che, al termine di una riunione, aveva spiegato: “È importante arrivare al superamento dell’Irap, lavorare per una flat tax sul ceto medio come alla proroga senza limiti dei bonus edilizi, a un nuovo rinvio selettivo delle cartelle esattoriali. È necessario che si tolgano le tasse sul risparmio. Per scrivere un testo che sia il più possibile condiviso, evitando che il Parlamento si trasformi in terreno di scontro, Forza Italia ha dato la sua disponibilità ad un confronto tra leader dei partiti della maggioranza per trovare prima del voto in Senato un accordo politico”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli