Fialdini conduce Fame d’Amore: parliamo anche di disturbi mentali

featured 1667475
featured 1667475

Roma, 7 nov. (askanews) – Torna, da lunedì 7 novembre in seconda serata su Rai3, la quarta edizione di “Fame d’Amore”, la docuserie condotta da Francesca Fialdini. E raddoppia: non solo portando le puntate da 4 a otto, ma anche allargando il suo campo d’indagine ai disturbi mentali, soprattutto nei giovani. Nel mondo un individuo su tre soffre di un disturbo mentale.

“Fame d’amore è arrivato alla sua quarta edizione e raddoppia: non solo con il numero delle puntate che invece di 4 saranno 8 ma soprattutto nell’affrontare temi che cercano di racchiudere lo spettro della fenomenologia del disturbo e disagio giovanile come si è espressa nell’ultimo anno e mezzo, un anno post-pandemico dove i ragazzi hanno portato alla luce tutte quelle cose che erano nascoste sotto la cenere ma che dentro stavano spingendo per venire fuori e quindi il loro grido d’aiuto. E’ nostra responsabilità prenderci cura di loro, loro possono provare a dirci o a manifestarci quanto stanno soffrendo e dobbiamo intercettare non solo il loro dolore ma anche il loro modo di esprimersi e ripristinare un linguaggio che sta venendo sempre più a mancare”.

Un ciclo di serate importanti per imparare a conoscere questo dramma sempre più urgente e diffuso, porsi le giuste domande, cercare insieme le risposte e accendere i riflettori su tutti quei disturbi mentali che stanno colpendo la nostra società, e soprattutto i giovani.

“Ho scoperto affrontando non solo i disturbi del comportamento alimentare ma anche disturbi di personalità, autolesionismo, depressione, ansia, tentativi di suicidio che sono cresciuti di oltre il 45% che la malattia mentale è diffusissima: una persona su tre ne soffre, 17 milioni le persone in Italia. Ci si ammala sempre entro i 25 anni. Prima si riesce ad affrontarla, prima si può dare la speranza e la possibilità di cura e di guarigione per i nostri ragazzi”.

Francesca Fialdini, con l’empatia che la contraddistingue, racconta le storie di ragazzi e ragazze che hanno fame d’amore, la loro lotta quotidiana verso la guarigione, le cure possibili grazie all’aiuto possibile di medici e delle strutture specializzate. In ogni puntata il confronto con i pazienti, le loro famiglie, i medici e gli staff di supporto, attraverso un dialogo costante, sincero, coinvolgente e mai giudicante Fame D’Amore è un programma di Andrea Casadio scritto con Mariano Cirino, Giacomo Frignani e Antonella Vincenzi. Prodotto da Rai Approfondimenti in collaborazione con Ballandi. La Regia è di Andrea Casadio e Giacomo Frignani. Delegato Rai Mercuzio Mencucci. Produttore Esecutivo Ballandi Luca Catalano.