In fiamme chiesa copta al Cairo, oltre 40 morti e 55 feriti

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 14 ago. (askanews) - Ci sarebbero oltre 30 morti e sono oltre cinquanta le persone ferite e ricoverate d'urgenza in diversi ospedali della capitale egiziana del Cairo per un incendio non ancora domato che ha dato alle fiamme la chiesa cristiana del monastero di san Mercurio di Cesarea di rito copto-ortodosso di Abu Sifin nel quartiere popolare di Imbaba della città. Il governo di Al Sisi ha reso noto che i ricoverati "versano in differenti condizioni di salute" e "non si è ancora in grado stabilire numero di morti" che secondo i media egiziani sono almeno 41. Il bilancio è purtroppo ancora provvisorio

"Ho mobilitato tutti i servizi statali per garantire che tutte le misure siano prese", ha scritto Al Sisi su Facebook comunicando di essere in costante contatto con le forze dell'ordine e di aver espresso il cordoglio dell' Egitto al rettore del monastero.

Le prime ipotesi ufficiali sulla causa dell'incendio parlano di un possibile guasto elettrico. Le fiamme hanno invaso la chiesa e il fumo ha intossicato anche le abitazioni vicine al luogo di culto. Le vittime sarebbero infatti in parte fedeli riuniti in chiesa al momento della tragedia e abitanti di case circostanti.