Fiamme a San Francisco

Incendio San Francisco

Paura a San Francisco, dove un incendio divampato alle 4:17 ora locale di sabato 23 maggio 2020 ha distrutto parte del Pier 45. Per il momento non ci sono notizie di feriti e, grazie all’attività di oltre cento pompieri, non dovrebbe esserci il rischio che si propaghi ulteriormente.

Incendio a San Francisco

Stando a fonti locali un quarto del Fisherman’s Wharf sarebbe andato perduto a causa delle fiamme che hanno reso necessaria l’immediata evacuazione del molo. Gli agenti presenti sul posto hanno riferito che l’incendio, le cui cause non sono ancora note, ha causato il crollo parziale di un’edificio nella parte meridionale del molo. Si è poi diffuso in un’altra struttura del molo e rischierebbe di diffondersi in una terza.

Jonathan Baxter, portavoce del Dipartimento dei Vigili del Fuoco, ha affermato che la storica nave costruita durante la seconda guerra mondiale è stata messa in sicurezza e salvata dai danni. “Quando sono arrivati i pompieri le fiamme stavano letteralmente lambendo il Jeremiah O’Brien” ha affermato.

Quando è scoppiata l’incendio c’erano diversi lavoratori presenti sul luogo. Un venditore di cibo stava prendendo ordini proprio nel momento in cui le fiamme hanno iniziato a divampare. “È iniziato come una piccola cosa, poi l’intera struttura ha preso fuoco“, ha spiegato ai cronisti.