In fiamme una baraccopoli di migranti nel Casertano: il bilancio

·1 minuto per la lettura
incendio baraccopoli Caserta
incendio baraccopoli Caserta

Grave incendio in una baraccopoli a Parete, in provincia di Caserta. Per il momento si conta una sola vittima, ma i vigili del fuoco giunti sul posto per spegnere le fiamme e salvare i residenti non escludono possano essere ritrovati altri corpi senza vita o feriti. Il bilancio resta quindi provvisorio.

Incendio baraccopoli in provincia di Caserta

A quasi un anno di distanza dall’incendio doloso che ha coinvolto un centro d’accoglienza di Roma, dove i migranti ospiti hanno dato fuoco ai mobili, un nuovo incendio ha interessato una baraccopoli migranti nel Casertano. Gravi i danni e incerto il numero delle persone rimaste coinvolte nell’incendio scoppiato nelle prime ore della notte.

La baraccopoli di Parete è abitata da extracomunitari. Il fuoco ha distrutto diverse baracche. I vigili del fuoco sono giunti sul posto in tempi brevi e si sono messi subito al lavoro per smorzare l’incendio e spegnere le fiamme. Nelle operazioni di salvataggio, i pompieri hanno cercato di mettere al riparo i migranti residenti. Così hanno trovato il corpo senza vita di un uomo. Per il momento, è l’unico decesso accertato. Tuttavia, gli stessi vigili del fuoco hanno precisato che nella baraccopoli potrebbero trovarsi altri feriti o vittime. Alcuni testimoni hanno riferito che l’area è abitata da migranti impegnati nei lavori agricoli.

Per il momento, inoltre, non è dato a sapere la causa dell’incendio, se doloso o involontario. Potrebbe essere stato un incidente causato da una fuga di gas o da un motivo simile.