Fiat, Elkann: Estremamente cauti in piano investimenti

Torino, 18 set. (LaPresse) - "Siamo consci delle nostre possibilità. Io, Sergio Marchionne e tutte le persone che lavorano in Fiat siamo orgogliosi di essere parte di un grande gruppo automobilistico. Questo è ciò che stiamo portando avanti, questo è quello che facciamo, e le difficoltà di oggi in Europa e in Italia le stiamo affrontando e perciò dobbiamo essere estremamente cauti nel portare avanti il nostro piano di investimenti". Così John Elkann, a margine della mostra 'For president' alla fondazione Sandretto Re Rebaudengo.

"Avremo un incontro a palazzo Chigi - ha spiegato Elkann - come ne abbiamo molti altri. Ci sarà un confronto su quella che è una situazione che oggettivamente conosciamo tutti e come sempre andremo avanti". "Il governo - ha aggiunto - ha detto tante e tante volte quelle che erano le sue intenzioni, non c'è dubbio che più il contesto generale migliora, meglio vanno le cose per tutti noi".

"Noi restiamo in Italia - ha continuato - abbiamo investito a Pomigliano in modo importante. Stiamo investendo anche a Grugliasco un miliardo per il nuovo impianto della Maserati. Questo è un dato di fatto. Quello che ha detto e ribadito oggi Marchionne è che oramai da qualche anno i piani di investimento devono tenere conto del contesto che stiamo vivendo, e si è visto anche dai dati del mercato europeo".

In particolare "su Mirafiori - ha precisato - quello che abbiamo detto è molto chiaro. Stiamo valutando la situazione in modo tale da poter andare avanti in maniera oculata e responsabile".

Ricerca

Le notizie del giorno