Fiat: Marchionne, nuovo partner resta elemento costante nostra agenda

(ASCA) - Torino, 26 apr - ''Continueremo a guardare con attenzione lo sviluppo del mercato in Europa''. Lo ha detto l'ad del Lingotto Sergio Marchionne, nel corso della conference call con gli analisti finanziari sui risultati di Fiat (Milano: F.MI - notizie) -Chrysler (Xetra: 710000 - notizie) nel primo trimestre, aggiungendo che al momento c'e' molta incertezza nel mercato europeo dell'auto. Quanto alle ipotesi di alleanze: ''Ogni alleanza che ci rendera' piu' forti in Asia sara' vantaggiosa - ha detto Marchionne -. Continuiamo a lavorare in questa direzione. Al momento non abbiamo colloqui in corso''. ''Non e' un mistero che abbiamo avuto colloqui con Psa Peugeot Citroen, che poi non si sono materializzati'', ha ricordato Marchionne: ''Non sono deluso - ha osservato -, non e' la fine del mondo''. In ogni caso un nuovo partner per Fiat-Chrysler ''resta un elemento costante della nostra agenda e continuiamo a lavorarci''. Marchionne ha poi definito ''saggia'' la scelta di non realizzare nuovi modelli nell'area Emea, ad eccezione di quelli gia' annunciati sulla Panda a Pomigliano, sulle due Jeep a Mirafiori e sulla Maserati a Grugliasco. ''Saremo molto attenti a non realizzare investimenti in Europa di cui dovremmo dispiacerci'' ha aggiunto, sottolineando che in un mercato del genere la strategia di Fiat deve essere molto attenta. In ogni caso secondo il manager il gruppo automobilistico ''e' finanziariamente solido per far fronte al calo del mercato europeo, anche se non minimizziamo nulla''. Marchionne ha ricordato la guerra sui prezzi in corso (''Abbiamo visto un pricing molto aggressivo dei competitor'') ribadendo di non aver intenzione di parteciparvi. Infine, ha affermato di non tenere minacce al primato del gruppo nel segmento A.

Ricerca

Le notizie del giorno