Ficarra e Picone, 'Il primo Natale': gli errori e le papere del film

·2 minuto per la lettura

Dopo la puntata del "Grande fratello vip" di ieri sera, il pubblico italiano potrà rilassarsi sul divano in compagnia di un film tutto natalizio dove i protagonisti sono Ficarra e Picone. "Il primo Natale" andrà in onda questa sera su Canale 5. Le risate e il divertimento non mancheranno.

Nell'attesa, scopriamo qualche dettaglio in più sulla trama e alcune papere che hanno fatto da cornice al film della coppia di amici più spiritosa di sempre.

LEGGI ANCHE:-- 10 giorni con Babbo Natale dove è stato girato: i luoghi magici del film

Ficarra e Picone, la trama di "Il primo Natale"

Il film "Il primo Natale" è stato ideato da Ficarra e Picone e vede protagonisti gli stessi che si sono messi in gioco ancora una volta come attori. Insieme a loro c'è anche Massimo Popolizio.

Ficarra interpreta un ladro mentre Picone un sacerdote. I due si troveranno a fare un viaggio unico nel tempo, facendo ritorno in una passato di oltre duemila anni. Insieme vivranno momenti unici, I due, infatti, si ritroveranno nell’epoca in cui l’umanità si è ritrovata a festeggiare il primo natale. Proprio per l'occasione, la coppia si metterà alla ricerca di Giuseppe e Maria per assistere alla nascita di Gesù affinché avvenga secondo la tradizione.

Ci sarà un colpo di scena, il re Erode vorrà catturare la coppia: cosa succederà? Non vi resta che seguire il film.

Le papere del film

A "Striscia la notizia" non è mancato un filmato dove gli autori hanno riportato alcuni errori durante le riprese del film. Scopriamo insieme quali sono:

"Ho trovato miiiii", si è fermato Valentino Picone perché non si ricordava più la battuta e poi ancora arriva l'errore da parte di Salvatore Ficarra: " Quando siamo arrivati c'erano 500 nemici, poi sono diventati 500 cadaveri" e all'improvviso si sente un rumore e tutti scoppiano a ridere. Infine, la scena del bacio di Picone con una dei personaggi femminili ha mandato in tilt la coppia che dopo il gesto non ha fatto altro che ridere di cuore.

Crediti foto: kikapress

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli