Fico: competenze Garante Privacy decisive per tutela diritti

Pol/Bar

Roma, 23 giu. (askanews) - La fase dell'emergenza sanitaria imposta dalla pandemia di Covid-19 ha richiesto un bilanciamento fra la necessit di proteggere la salute dei cittadini e l a garanzia di diritti fondamentali. Un equilibrio che ha messo in luce anche il ruolo decisivo dell'Autorit per la protezione dei dati personali. E' un passaggio chiave del ragionamento che il presidente della Camera, Roberto Fico, ha svolto nel corso della presentazione della relazione annuale del Garante della Privacy.

"Procediamo oggi - ha detto Fico - per la prima volta - dopo l'adozione delle misure di prevenzione necessarie per l'emergenza COVID 19 - alla presentazione alla Camera dei deputati della relazione annuale di una delle autorit indipendenti. Una presentazione che avviene, pertanto, secondo modalit particolari rispetto agli anni passati, senza dunque pubblico, ma che pu essere seguita da tutti grazie alla trasmissione in diretta sulla WebTv della Camera. Considero molto importante essere riusciti, malgrado questi vincoli e le restrizioni imposte dalla prevenzione della diffusione del contagio, ad assicurare che anche quest'anno la relazione del Garante alle Camere e al Governo, come quella di altre Autorit indipendenti, possa tenersi in Parlamento come sempre avvenuto in passato".

"Possiamo cos - ha proseguito - fare regolarmente il punto, in questa sede, sull'esercizio delle rilevanti competenze attribuite nel nostro ordinamento al Garante per la protezione dei dati personali e alle altre autorit. Competenze che - voglio sottolinearlo - sono decisive per la tutela di diritti fondamentali e per assicurare la coerenza dell'attivit della pubblica amministrazione, dei settori economici, dell'intera societ italiana con i principi costituzionali nazionali e con i principi europei. A mio avviso queste funzioni diventano ancora pi cruciali e delicate nella fase attuale. L'emergenza sanitaria, infatti, ha reso inevitabile un complesso bilanciamento tra la protezione della salute pubblica e la piena esplicazione dei diritti e degli interessi costituzionalmente protetti".

"Se spetta in prima battuta al Legislatore - ha osservato ancora il presidente della Camera - stabilire questo bilanciamento, poi decisiva la funzione di attuazione e vigilanza svolta dalle autorit nei casi concreti. In questo ambito il Garante ha esercitato e sta esercitando validamente i suoi compiti, contribuendo ad assicurare il contemperamento tra la salute pubblica e le relative misure di prevenzione e sorveglianza sanitaria, da un lato, e la tutela della riservatezza e dei dati personali, dall'altro".

(segue)