Fico: competenze Garante Privacy decisive per tutela diritti -2-

Bar

Roma, 23 giu. (askanews) - "Il presidente Soro - ha detto ancora Roberto Fico nel suo indirizzo di saluto - potr sicuramente illustrarci questo aspetto pi in dettaglio. Ma tengo a ribadire il mio apprezzamento per il ruolo prezioso del Garante ai fini della predisposizione della portata e dell'ambito delle disposizioni legislative e non legislative adottate nel corso dell'emergenza".

"Ci non soltanto - ha aggiunto - con riguardo alle questioni relative alla raccolta e alla comunicazione di dati personali connessi al contenimento e al tracciamento del contagio, come ad esempio nel caso dell'applicazione Immuni, dei test di sieroprevalenza o delle misure di sicurezza sanitaria sui luoghi di lavoro. Ma anche con riferimento ad ulteriori aspetti che riguardano la vita di tutti i cittadini, compresi i pi giovani, come le modalit di utilizzo delle tecnologie per la didattica on line, lo svolgimento dei processi penali a distanza o l'erogazione di misure di sostegno economico a imprese e cittadini".

"E considero - ha rimarcato Fico - molto significativo che il Garante abbia svolto questa funzione sia attraverso i canali consolidati - provvedimenti, pareri, audizioni innanzi alle commissioni parlamentari - sia attraverso la pubblicazione nel suo sito di risposte ai quesiti pi frequenti di cittadini e imprese. In questo modo - ha sottolineato il presidente della Camera - tutti sono stati informati degli strumenti di tutela dei propri diritti ed hanno potuto segnalare dubbi e anomalie. Credo infatti che sia essenziale, soprattutto in fasi delicate e inedite come quella che stiamo vivendo, che le autorit pubbliche sappiano anche ascoltare e rassicurare le persone. Essere vicine a chi in difficolt, a chi ha paura o semplicemente non possiede strumenti di conoscenza adeguati e di prima mano".

"La Relazione che viene presentata oggi ci d conto accuratamente anche delle altre grandi questioni che il Garante ha affrontato ed affronta nella sua attivit ordinaria. Voglio richiamarne alcune - ha proseguito Fico - che si impongono per la loro rilevanza anche al Legislatore e al dibattito pubblico. La prima attiene all'applicazione del nuovo Regolamento generale sulla protezione dei dati dell'Unione Europea, entrato in vigore nel 2018, che ha rafforzato la disciplina in materia, calandola ulteriormente nella quotidianit della vita dei cittadini, di imprese e pubbliche amministrazioni. Anche in questo caso occorre riconoscere che il Garante - oltre ad assicurare l'applicazione di norme nuove e complesse - ha svolto una importante opera di divulgazione delle stesse, attraverso i vari canali di comunicazione istituzionale, tra tutti i soggetti interessati. Un metodo che a mio avviso deve essere esemplare anche nella fase di rilancio della nostra economia dopo la crisi provocata dalla epidemia: la ripresa delle attivit produttive va accompagnata anche riducendo gli oneri amministrativi e regolamentari. E ci implica non soltanto la scrittura di norme pi semplici e chiare ma anche la capacit di rendere intellegibile per tutti la portata e il significato del quadro normativo esistente".

(segue)