Fico: gli Stati generali del M5S non servono per prove muscolari

Pol/Bar
·1 minuto per la lettura

Roma, 14 nov. (askanews) - "Gli Stati generali sono una prova di maturità per una forza politica che rappresenta milioni di italiani e governa il Paese durante la più grave crisi sanitaria, economica e sociale degli ultimi 70 anni. Sono il momento - definito da regole condivise e accettate da tutti - per volare alto, per confrontarsi con consapevolezza e responsabilità, e non per fare prove muscolari". Il presidente della Camera, Roberto Fico, ha commentato così l'avvio della due giorni finale delle assise del Movimento 5 stelle, senza citare esplicitamente la polemica sollevata dal presidente dell'Associazione Rousseau sulla mancata trasparenza delle votazioni sui delegati e sui contenuti del documento che è stato consegnato ai delegati come base per la discussione. "Il lavoro che si è svolto nelle assemblee territoriali va valorizzato in queste due giornate. Impegniamoci seriamente su questo. Buoni Stati generali a tutti!", ha concluso Fico.