Fico: tutela del mare tra obiettivi del nuovo governo

Pol/Gal

Roma, 6 set. (askanews) - "La tutela del mare è inoltre uno degli obiettivi esplicitamente dichiarati nelle linee programmatiche del nuovo esecutivo che si è appena insediato. Tale obiettivo prelude al proseguimento dell'iter alla Camera dei deputati della proposta di legge cosiddetta "Salva Mare", che da un lato individua nuove modalità per il recupero dei rifiuti in mare, dall'altra intende promuovere l'economia circolare". Lo ha sottolineato il presidente della Camera, Roberto Fico, parlando a Brest, nella prima tavola rotonda dal titolo "Protezione e valorizzazione degli oceani da parte degli Stati del G7".

"Mari e oceani vanno protetti ma anche valorizzati: la blue economy in Italia è il 3% del Pil e registra 800mila occupati. Queste imprese sono cresciute dell'8% negli ultimi cinque anni - ha spiegato -. Serve combinare le esigenze di trasporto marittimo, turismo, pesca con quelle di un elevato livello di tutela ambientale".

"La valorizzazione degli oceani è un tema chiave per ambiente, economia, cultura dei nostri Paesi, come pure per sicurezza, giustizia e stabilità internazionale. Il tema del mare e delle sue risorse impatta sulla sostenibilità e qualità dell'ambiente e del clima, ma presenta anche grandi potenzialità di sviluppo - ha proseguito Fico -. L'Italia è precursore nella tutela dell'ambiente marino: ha già raggiunto uno dei target dell'Agenda 2030, quello di proteggere almeno il 10% delle zone costiere e marine. Ma molto resta ancora da fare. […] Altro tema su cui in Italia sono stati fatti passi in avanti è quello della riduzione dell'utilizzo e quindi della dispersione delle plastiche e microplastiche. In questa chiave la nostra decisione di rendere la Camera dei deputati plastic free".