Fidanzato guida dalla Svizzera alla Spagna con il compagno morto

·2 minuto per la lettura
Viaggia con il cadavere del compagno morto in auto
Viaggia con il cadavere del compagno morto in auto

Ha viaggiato per diversi chilometri in Spagna con il cadavere del compagno in automobile. L’assurda vicenda è partita dalla Svizzera con protagonista un 66enne che ha portato in giro per l’Europa il fidanzato di 88 anni. L’uomo è stato trovato nella vettura in stato di decomposizione. Secondo quanto riportato da La Vanguardia l’uomo avrebbe detto che si “trattava dell’ultimo desiderio del compagno”. 

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Murato in cantina, la scoperta sei anni dopo

Cadavere in auto, viaggio in Europa

A bordo di una Citroen C3 i due sono partiti in giro per l’Europa. L’uomo era malato terminale ed è spirato, molto probabilmente durante il tragitto. Il compagno ha parlato di un viaggio itinerante con il compagno senza vita adagiato sul sedile posteriore. La vettura è stata bloccata a Girona, in Spagna, dopo un inseguimento con le forze di polizia.  

Il viaggio in programma 

La coppia aveva deciso ormai da tempo di fare un viaggio tra Spagna e Italia, ma all’uomo restavano ormai pochi giorni di vita. Non si conosce quando sia deceduto e a che punto del tragitto: il medico legale avrebbe comunque confermato le cause naturali del decesso dovute dalla malattia.

La persona fermata è comunque accusata di guida pericolosa avendo saltato un posto di blocco: il 66enne era sprovvisto del test PCR negativo per passare il confine, da qui la decisione di cambiare strada in corsa. Il giudice lo ha rilasciato e non gli ha inflitto alcuna condanna visto che nel Paese non è reato viaggiare con una persona deceduta a bordo.  

Non è un caso isolato 

Giallo a Lonigo dove di recente è stato trovato un cadavere nei pressi di un distributore di benzina. Mentre sono in corso le ricostruzioni di ciò che può essere accaduto, l’ipotesi più accreditata è che l’uomo sia stato travolto da un mezzo pesante.

Un uomo in Arizona è stato arrestato dalla polizia di Eloy sulla Toltec Road con l’accusa di abbandono e occultamento di cadavere. Il 77enne è stato infatti sorpreso mentre stava portando in macchina il corpo in evidente stato di decomposizione dell’anziana moglie Linda.