Fiducia in governi Ue scesa in pandemia, stabile quella per Ue

·1 minuto per la lettura
Una serie di persone in coda presso un centro di vaccinazione a Berlino

di Robin Emmott

BRUXELLES (Reuters) - Il sostegno dei cittadini europei ai governi nazionali è crollato dall'inizio della pandemia, mentre è rimasta costante la fiducia nell'Unione europea, secondo un sondaggio Eurofund.

L'agenzia Ue per il miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro registra che in 26 Stati membri su 27 i cittadini hanno perso fiducia nei propri governi nazionali rispetto a prima della comparsa del coronavirus a marzo 2020. La sola eccezione è la Danimarca, dove l'opinione nei confronti del governo è rimasta stabile.

Lo studio ha anche rilevato che la fiducia nei confronti dell'Unione europea è generalmente più alta rispetto a quella nei governi nazionali, malgrado le critiche sollevate nei confronti della Commissione per i ritardi negli acquisti e nelle consegne dei vaccini contro il Covid-19.

Eurofund ha spiegato che il sondaggio è basato su tre serie di interviste ad un campione di 138.629 persone.

Dopo essere aumentata la scorsa estate, contestualmente all'approvazione del Recovery Plan, la fiducia nei confronti dell'Ue come organizzazione è lievemente calata a febbraio e marzo.

(Tradotto da Luca Fratangelo in redazione a Danzica, in redazione a Roma Francesca Piscioneri)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli