Fiera Internazionale del libro di Sharjah: Italia ospite d’onore

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 22 set. (askanews) - La 41a edizione della Fiera Internazionale del libro di Sharjah (SIBF) inizierà il 2 novembre 2022, ha annunciato la Sharjah Book Authority (SBA), e accoglierà l'Italia come "Ospite d'onore", scrive il sito dell'agenzia di stampa WAM.

Con il tema "Spargi la voce", la kermesse culturale di 12 giorni, che si svolgerà presso l'Expo Center di Sharjah dal 2 al 13 novembre, "promuoverà la sua missione, vale a dire rafforzare la vocazione culturale dell'emirato, aumentare la consapevolezza delle comunità sul potere della parola scritta e avvalorare il suo ruolo nella costruzione del bene comune. Lo slogan dell'evento, infatti, invita le persone ad avvicinarsi alla lettura e a credere nel potere delle parole nel costruire ponti di comunicazione culturale".

In programma centinaia di autori e intellettuali provenienti da tutto il mondo: nel 2021 la Sharjah International Book Fair è stata premiata come il più grande evento editoriale dell'anno al mondo in termini di scambi commerciali e vendita di diritti d'autore.

Ahmed bin Rakkad Al Ameri, presidente della Fiera, ha dichiarato a Wma: "La Fiera rappresenta una manifestazione tangibile delle ambizioni di Sharjah più di 50 anni fa, un progetto fondato sull'investimento nella cultura e nello sviluppo del capitale umano. I libri modellano l'identità di una nazione. I libri sono i motori di un'economia; sono fattori di cambiamento e uno strumento di sviluppo. Senza di loro non si possono ottenere risultati in termini di conoscenza, scienza o benessere".

Da parte sua, Khawla Al Mujaini, coordinatrice generale della SIBF, ha affermato che lo slogan della 41a edizione riflette il vero potere racchiuso nelle parole e il loro impatto su ogni aspetto della vita. "Con questo slogan, vogliamo suggerire che le parole non sono scritte per essere nascoste tra le copertine dei libri. Le parole sono al centro di tutte le attività creative e, in ultimo, al centro di tutto ciò che facciamo", ha osservato.

L'ICE - Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane comunica che intende organizzare la partecipazione collettiva italiana alla SIBF. La partecipazione italiana alla Fiera internazionale del libro di Sharjah è frutto della collaborazione dell'Agenzia ICE con l'Ambasciata d'Italia ad Abu Dhabi e l'Istituto Italiano di Cultura di Abu Dhabi, il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, il Centro per il libro e la lettura e l'AIE-Associazione Italiana Editori.

Sharjah rappresenta da anni la "capitale culturale" degli Emirati arabi uniti, scrive Ice. La manifestazione, che si svolge con cadenza annuale, sta acquisendo sempre più rilievo nel panorama internazionale, grazie all'attenzione e l'impegno che l'Emiro S.A. Sheikh Dr. Sultan bin Muhammad Al Qasimi dedica al settore dell'editoria, baluardo della cultura a livello mondiale, favorendo l'acquisto di diritti su volumi di storia, letteratura, politica, arte, scienza e tecnologia, in arabo e altre lingue internazionali. A Sharjah è stata istituita la prima Free Zone al mondo per l'editoria.

In qualità di Paese Ospite d'Onore, l'Italia organizzerà numerosi eventi. La grande visibilità dedicata al padiglione italiano e al sistema culturale italiano rappresentano una irripetibile opportunità per le aziende italiane di consolidare la propria posizione, in un mercato dalle ottime prospettive di crescita, nel corso di una manifestazione di forte risalto per tutta l'area MENASA.

Ice segnala, inoltre, l'organizzazione, da parte dell'Ente Fiera, di una "Publisher's Conference", un'area dedicata allo scambio di diritti, in programma nei 3 giorni precedenti la Fiera, rivolta a case editrici e agenzie interessate in particolare al mondo di lingua araba.