Fiere: Cosmofood, filiera horeca del Triveneto premia format b2b che segna rilancio settore

·3 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 11 nov. (Labitalia) – Un mercato in forte evoluzione e una filiera resiliente e flessibile, capace di reagire prontamente e reinventarsi. Questa l’istantanea della ristorazione del Nord-Est scattata a Cosmofood, l’appuntamento che ha chiuso ieri con cui Italian Exhibition Group ha riportato in fiera, in presenza e in sicurezza, aziende e operatori nella fase cruciale di ripresa dei consumi fuoricasa. Quattro giorni di business, formazione e aggiornamento che hanno inaugurato una nuova stagione fieristica per il food&beverage di Ieg, con un evento professionale dedicato al Triveneto e finalizzato a supportare l’economia regionale a Vicenza, epicentro di un territorio a forte vocazione turistica, sede di eccellenze della ristorazione e dell’accoglienza per le quali era forte la necessità di un’occasione di confronto per fare network, mettere in circolo esperienze e idee, conoscere le ultime novità di prodotto, le tecnologie e i servizi innovativi per essere più competitivi in uno scenario sfidante come quello attuale.

Sul palcoscenico di Cosmofood riflettori puntati sui protagonisti di un comparto di importanza strategica per l’economia del territorio, con la fiera di Ieg propulsore di sviluppo, come è emerso fin dalle prime battute dalle parole dal sindaco di Vicenza, Francesco Rucco, e dei presidenti della Fic-Federazione italiana cuochi, Rocco Pozzulo, e dell’Unione cuochi del Veneto, Valter Crema, intervenuti all’inaugurazione assieme all’ad di Ieg, Corrado Peraboni.

L’Unione cuochi del Veneto, partner dell’evento, ha dato voce alle scelte e all’esperienza dei migliori chef under 40 della regione e ha incoronato qui, ieri pomeriggio, Mattia Rondina 'Miglior Allievo del Veneto'. Lo studente dell’istituto Enaip Rovigo parteciperà alle finali nazionali dei Campionati della cucina italiana 2022 (in programma a febbraio alla Fiera di Rimini durante Beer&Food Attraction, evento Ieg). Tra i partner anche i top player Cast Alimenti, The Npd Group, Bargiornale, Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, Gelato University Carpigiani, Menù e Soplaya che hanno contribuito a dare spessore al calendario di talk, showcooking e approfondimenti.

Dagli espositori del mondo della produzione e della distribuzione, per un’offerta selezionata che ha coperto l’intera filiera, l’apprezzamento per il format B2B di Cosmofood, focalizzato sul business matching con i professionisti del foodservice. Operatori, gestori e buyer di attività commerciali quali bar, ristoranti, pizzerie, hotel, strutture ricettive, gelaterie ed enoteche hanno trovato in fiera nuova linfa e stimoli per sviluppare il business e dare seguito agli incoraggianti segnali di ripartenza del mercato.

“C’è grande soddisfazione a margine di un’edizione che è sinonimo di nuovo slancio per il settore sul territorio. Abbiamo incontrato operatori di qualità, con oltre il 50% di nuovi contatti generati e che senz’altro porteranno frutti”, commenta Federico Masella, direttore marketing di Menù. Clienti e visitatori giunti a Cosmofood “da tutto il Triveneto, bramosi di tornare a visitare la manifestazione per riallacciare le relazioni in presenza”, come sottolinea Sandro Vecchiato, comproprietario di Interbrau, che “hanno ottenuto risposte chiare e precise al loro costante bisogno di entrare in contatto con le novità di mercato”.

Forte apprezzamento da parte degli espositori per la svolta B2B della manifestazione, per un “format che ha saputo premiare la professionalità e le aspettative della filiera, con giornate utili a promuovere le eccellenze di settore del territorio a una visitazione selezionata, professionalmente attenta e interessata”, come commenta Fabio Agostini, titolare de La Ristoservice. Il direttore commerciale di Caffè Vero, Marco Morato, evidenzia l’importanza del ritorno in presenza dell’evento, quale “prima occasione per presentare dal vivo le linee di prodotto e le innovazioni sviluppate durante i mesi di lockdown, che ci ha permesso di generare contatti in linea con i riscontri pre-Covid”. Gli fa eco Gianni Lievore, proprietario di Extra Cooking Systems, fermo sulla convinzione che “con Cosmofood il settore lascia alle spalle un brutto momento e da qui parte una rinascita, con la consapevolezza che noi italiani siamo i più bravi a fare qualsiasi cosa, in particolare in cucina”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli