Fiere: nuovo Cda per Ufi, Piccinetti (Fiera Roma) nel board

·2 minuto per la lettura
Fiere: nuovo Cda per Ufi, Piccinetti (Fiera Roma) nel board
Fiere: nuovo Cda per Ufi, Piccinetti (Fiera Roma) nel board

Roma, 10 nov. (Labitalia) – Nuovo consiglio di amministrazione per Ufi, l'Associazione Globale degli Organizzatori di Fiere e degli Operatori di Centri Fieristici nel mondo . A rappresentare l’eccellenza italiana del settore sono stati nominati l’amministratore delegato di Italian Exhibition Group, Corrado Peraboni, il presidente di Fondazione Fiera Milano, Enrico Pazzali e l’amministratore unico di Fiera Roma, Pietro Piccinetti. Il mandato, che inizierà oggi, 10 novembre, ha l’obiettivo principale di rappresentare, promuovere e supportare gli interessi dei membri e del settore fieristico in tutto il mondo. Il Consiglio ha infatti il compito di attuare le decisioni prese dall’Assemblea Generale e di sviluppare la politica UFI attraverso la presentazione di proposte relative alle principali questioni commerciali che interessano le fiere internazionali: ogni proposta, accuratamente preparata dal board, viene sottoposta al voto dei membri UFI durante l’assemblea generale annuale.

“È un onore e un onere rappresentare, assieme ai colleghi italiani, il nostro mondo fieristico all’interno di un’Associazione tanto prestigiosa. Lo è ancora di più – commenta l’amministratore unico e direttore generale di Fiera Roma, Pietro Piccinetti – in questo particolare momento storico, che vede il nostro settore così messo alla prova. La difficoltà che stiamo vivendo non scalfisce la consapevolezza di essere una volano di sviluppo economico e sociale e, anzi, ci dà ancora più grinta nel perseguire con impegno i nostri obiettivi. Nel disastro che ha provocato, il Covid ha però a suo modo ribadito la necessità delle fiere fisiche, in presenza, che nessun surrogato virtuale può realmente sostituire”.

Ufi rappresenta oggi direttamente più di 50.000 dipendenti del settore fieristico a livello globale e lavora a stretto contatto con i membri delle associazione nazionali e regionali. Attualmente conta oltre 800 organizzazioni in 83 paesi in tutto il mondo con circa 1.000 fiere internazionali che con orgoglio sono state riconosciute “Ufi approved”, una garanzia di qualità per visitatori ed espositori. Mary Larkin, presidente uscente Ufi e Diversified Communications Usa, ha così commentato le nuove elezioni: “Desidero congratularmi con tutti i membri del consiglio eletti e rieletti. Quest’anno, abbiamo visto un numero record di leader del settore in attesa di queste elezioni e questo sottolinea ancor di più il ruolo che Ufi sta giocando nel sostenere e rappresentare il settore fieristico a livello globale”.