Fiesta!, il Festival che si terrà dal 10 al 12 giugno a Villa Carlotta

Fiesta Villa Carlotta
Fiesta Villa Carlotta

Arte, silenzi, emozioni e natura: un connubio delicato e sensazionale al contempo che fa da filo conduttore alla prima edizione di Fiesta!, il Festival nato da un’idea di Gloria Campaner e Alessandra Pellegrini, realizzata con l’Ente Villa Carlotta. L’evento si terrà direttamente affacciati sulle suggestive bellezze del lago di Como, dal 10 al 12 giugno. In conferenza stampa, gli organizzatori hanno presentato in anteprima il progetto e svelato alcune incredibili sorprese.

Fiesta!, in arrivo la prima edizione del Festival a Villa Carlotta

Nello splendido scenario di Villa Carlotta si celebreranno tre giorni organizzati appositamente per condividere passioni, interessi, saperi, sensibilità, talenti e tutto ciò che può avvicinare alla sottile arte di sentirsi bene. Le principali professionalità che parteciperanno per i vari ambiti saranno Gloria Campaner, Ilaria Gaspari, Valentina Brusaferro, Matteo Cremon, Alvise Camozzi, Maria Elena Levoni, Camilla Pusateri, e Claudio Achilli. Ospiti del party di chiusura Stefano Mancuso, Alessandro Baricco e Alioscia Bisceglia.

Nato da un’idea della pianista Gloria Campaner e della Manager Culturale Alessandra Pellegrini, sostenuta con entusiasmo dall’Ente Villa Carlotta, dal 10 al 12 giugno 2022 “Fiesta!” animerà il giardino di Villa Carlotta, monumento architettonico e botanico seicentesco sul Lago di Como, coinvolgendo artisti e pubblico in un grande dialogo creativo.

Alta formazione musicale, workshop di scrittura creativa, laboratorio teatrale, discipline corporee, performance artistiche e lectio magistralis si alterneranno in uno scenario di grande bellezza come strumenti di ascolto e comunicazione con la natura. Il Festival esprime una visione ampia e trasversale dell’arte, riconducibile, in molteplici forme, alla relazione tra uomo e natura. L’aspetto dinamico di questa relazione si riflette nella vivacità dell’evento, pensato come sistema “organico” di discipline ed eventi satellite, tutti volti a creare nuove connessioni, stimolare riflessioni e promuovere la consapevolezza delle persone, a livello individuale e collettivo, oltre che artistico.

Le iscrizioni per i corsi di formazione sono aperte da giovedì 21 aprile a domenica 5 giugno e sono rivolte a chiunque voglia cimentarsi in una nuova indagine artistica e nella ricerca di un nuovo dialogo interiore e con la natura.

Le giornate si apriranno con passeggiate nel parco, meditazioni guidate, pratiche di respirazione e benessere, seguite da laboratori creativi, lezioni formative, esibizioni, momenti di intrattenimento. Il pubblico sarà parte integrante dell’organismo creativo di “Fiesta!”. Potrà cimentarsi in alcune esperienze interattive, intercettare dialoghi ed esibizioni lungo i percorsi nel parco e assistere allo scambio di conoscenze che precede una performance. L’esperienza sensoriale si completerà anche nella condivisione del cibo: picnic nel parco e cene in terrazza saranno attimi in cui nutrire corpo, anima e le relazioni con le persone.

I workshop sono soltanto una parte del ricco programma di “Fiesta!”. Come suggerisce il nome stesso, il clima festoso e conviviale animerà i partecipanti dal primo all’ultimo giorno con attività di vario tipo, che prevedono musica, dj set, buon cibo e confronti informali con ospiti prestigiosi che metteranno a disposizione il proprio background professionale.

Fiesta Villa Carlotta
Fiesta Villa Carlotta

Le parole degli organizzatori

Gloria Campaner ha dato una preview del Festival, dichiarando: “Per me “Fiesta!” è un sogno, quello della mia vita e del mio essere musicista. Ora è una realtà che sta per succedere, per me è una gioia immensa e provo grande gratitudine verso chi ha deciso di fare parte del progetto. Ho sempre creduto nella trasversalità dell’arte. Ho sempre desiderato un Festival che contenesse sorrisi, ma anche condivisione, talento, saperi, meditazione, ballo, cibo, buon vino e tante persone, il tutto in una cornice meravigliosa come il museo e il giardino botanico di Villa Carlotta. La natura ha un ruolo chiave nel Festival. Da musicista e frequentatrice di Festival ho sempre sentito la mancanza della condivisione, perché spesso si partecipa ma ci si sente alienati. Con questo progetto invitiamo ad avere a cuore il proprio benessere psicofisico, per sentirsi bene”.

Fiesta Villa Carlotta
Fiesta Villa Carlotta

L’ideatrice ha poi spiegato: “Il pubblico con noi non sarà una quarta parete, un visitatore silenzioso, ma è invitato ad assumere un ruolo attivo e interattivo, partecipando alla stesura delle performance e partecipando alle numerose attività. Fiesta! vive di quattro parole, importanti per la mia vita ma anche per tutti coloro che ne fanno parte: arte, silenzio, emozioni e natura. L’arte è di primaria importanza nel Festival e verrà donata al pubblico. Il silenzio nutre la spiritualità, è una parola viva che comporta ascolto e condivisione. È il momento di creatività e condivisione. In un periodo in cui l’informazione urla, siamo andati controcorrente e facciamo un gesto rivoluzionario, invitando a guardarsi dentro. Le emozioni devono essere allenate, controllate e gestite, ma anche coltivate e tutelate. La nostra atmosfera sarà totalmente dedicata ai cinque sensi, tutti i cinque sensi saranno sollecitati e così il ruolo delle emozioni sarà molto forte. La natura ci contiene e ci dona la vita, con Fiesta! ne ribadiamo l’importanza”.

Alessandra Pellegrini condivide l’emozione di Gloria e con lei ha ripercorso il cammino intrapreso nell’arco di un anno per dare vita al Festival. “Il format prevede tre giorni in cui invitiamo artisti e pubblico a intraprendere un cammino per capire quanto la nostra capacità di gestire le emozioni e il nostro corpo sia importante anche per il vivere quotidiano. Il percorso avrà due strade, una sarà intrapresa dagli artisti partecipando alle classi di musica, scrittura e teatro, l’altra sarà per i visitatori. Nel parco saranno organizzate numerose attività, dallo yoga alle degustazioni di tisane e vini biologici, ma anche visite guidate al museo, fino ai fiumi di sangria per gli ospiti, per festeggiare al meglio la fine dell’evento”, ha dichiarato.

Poi ha sottolineato: Le parole e la musica impreziosiranno l’atmosfera della Villa. Avevamo il desiderio di rendere il luogo accogliente per ogni forma d’arte, in futuro ci piacerebbe accoglierne ancora di più rispetto a quelle previste per la prima edizione”.

L’incantevole scenario di Villa Carlotta

Giuseppe Elias, presidente Villa Carlotta, ha descritto lo scenario in cui si terrà l’evento.

Si tratta di “una residenza nata come luogo di delizia, fatta dai marchesi Clerici per vivere la bellezza in tutte le sue dimensioni, incrementata anche dai successivi proprietari. Quando un anno fa abbiamo parlato del Festival con Gloria e Alessandra ho capito che era l’occasione per presentare arte viva all’interno di luogo che è congeniale all’arte stessa. Sono sicuro del successo di Fiesta!. Ringrazio molto per averci scelto”.

Quindi ha aggiunto: “La bellezza del paesaggio e il felice connubio tra arte e natura che Villa Carlotta offre ai suoi numerosi visitatori si arricchisce quest’anno con Fiesta!, che sarà la carta vincente per vivere e scoprire il parco e il museo in maniera sempre più coinvolgente rendendo l’esperienza unica”.

Alle sue parole fanno eco quelle della direttrice Maria Angela Previtera: “Arte e natura sono le parole che più si fanno sentire a Villa Carlotta, dove spesso parco e museo vengono concepiti separatamente dai visitatori. Fiesta! permette di creare un connubio: mi aspetto di vedere Villa Carlotta sotto una luce diversa. Il paesaggio interagisce con l’arte: non è solo un luogo per i turisti, ma si sperimenta anche qualcosa di nuovo”, ha dichiarato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli