Figlio di un agente di Hollywood: "Marilyn Monroe è stata la mia tata"

Primo Piano
·1 minuto per la lettura

Il pubblicitario cinematografico Gary Springer, figlio del celebre agente di Hollywood John Springer, ha rivelato di avere avuto una baby sitter davvero invidiabile quando era piccolo. Nel podcast "The Alarmists: Conspiracy Theories and Coffee", Springer ha raccontato che la sua tata è stata l’intramontabile Marilyn Monroe.

Il pubblicitario, ora ultrasessantenne, ha ricordato di quando la diva accompagnava lui e le sue sorelle a fare le passeggiate al Central Park, dopo essere passata a prenderli nel loro appartamento nell'Upper East Side.

Un’infanzia che molti gli avrebbero invidiato, visto i contatti che il figlio dell’agente di Hollywood ha avuto sin da quando era bambino: “Quando ero in prima elementare... Prima di andare a scuola uscivo dalla finestra del settimo piano, scendevo la scala antincendio per due piani, entravo dalla cucina, prendevo il cane e facevo il giro dell'isolato. Quello era il cane di Paul Newman e Joanne Woodward", ha raccontato Springer.

GUARDA ANCHE: "Merry Marilyn", Torino omaggia la diva tra fascino, moda e set

GUARDA ANCHE: 55 anni fa moriva Marilyn Monroe: i misteri della sua morte