Figliuolo a Bergamo: pensiero a chi soffre e sanitari in prima linea

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 31 mar. (askanews) - Prima di lasciare la regione Lombardia, al di fuori del programma ufficiale, il commissario Paolo Figliuolo è andato a Bergamo, dove, insieme al sindaco, Giorgio Gori, ha visitato il padiglione della Fiera in cui verranno allestite complessivamente 30 linee vaccinali che si aggiungeranno alle sei già esistenti e dedicate agli over 80 e alle persone più vulnerabili.

La tappa nella città orobica è stata anche l'occasione per testimoniare la vicinanza a una delle terre più colpite dalla pandemia. "Il mio pensiero va a tutti coloro i quali hanno perso i loro cari, alle persone che hanno sofferto e ai medici e i sanitari in prima linea contro il virus da più di un anno", ha dichiarato il commissario, ringraziando tutti coloro che hanno contribuito a realizzare la struttura sanitaria presso la Fiera di Bergamo: la Protezione civile, la Confartigianato Bergamo, l'associazione nazionale Alpini e le associazioni di volontariato.

Figliuolo questa mattina insieme al capo dipartimento della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, ha visitato l'hub vaccinale di Malpensa Fiere, il drive-through della Difesa di Trenno e il Centro vaccini ubicato all'interno della Fiera di Milano. A seguire si è svolto un incontro con il presidente della Lombardia Attilio Fontana, la vice-presidente Letizia Moratti e Guido Bertolaso, consulente per il Covid19.