Figliuolo: "Piano vaccini non cambia, a fine mese 500mila dosi al giorno"

Giulia Belardelli
·Giornalista, HuffPost
·2 minuto per la lettura
Francesco Paolo Figliuolo (Photo: Emanuele Cremaschi via Getty Images)
Francesco Paolo Figliuolo (Photo: Emanuele Cremaschi via Getty Images)

“Il piano non cambia, a fine mese dobbiamo arrivare a 500mila dosi giornaliere. Da oggi l’inoculazione del vaccino AstraZeneca è aperta alla platea dei 60-79 anni, mentre gli under 60 che hanno già ricevuto la prima dose, riceveranno anche la seconda”. Così il generale Francesco Paolo Figliuolo, commissario per l’emergenza Covid, si è espresso stamani a Piediripa di Macerata di parlando degli ultimi sviluppi sulla somministrazione del vaccino anglo-svedese. “L’Ema - ha sottolineato il generale - ha detto che AstraZeneca è un vaccino sicuro e spero che la vicenda si concluda così”.

In questo trimestre e nel prossimo arriveranno “circa 30 milioni di dosi AstraZeneca”, ha aggiunto il commissario. “Le seconde dosi vanno a chi ha già fatto la prima”. Per quanto riguarda le altre, “abbiamo allargato la platea dai 60 ai 79 anni: circa 13.275.000 possibili utenti di cui 2.270.000 hanno già ricevuto la prima dose in precedenza e quindi prioritariamente il target è questo [...]. Adesso è importante ridare fiducia a tutti e vaccinarci. Se ci vacciniamo usciamo. Se riusciamo a completare gli over80, come si sta ben facendo qui e i fragili, noi riusciremo poi subito ad aprire alle classi produttive”.

“Nel secondo trimestre sono in arrivo 17 milioni di dosi Pfizer, 7-10 milioni di J&J a fine aprile. Quindi abbiamo a disposizione dosi per arrivare alla copertura prevista di 500mila vaccinati al giorno”, ha detto a Sky TG24, Giorgio Palù, presidente dell’Aifa (Agenzia italiana del farmaco).

Leggi anche...

Il piano di Draghi: Astrazeneca a tutti gli over 60

Oltre 11,7 milioni le dosi somministrate in Italia, 3,6 milioni gli immunizzati

Sono 11.738.824 i vaccini anti-Covid somministrati nel nostro Paese, il 75,4 per cento per cento delle dosi finora consegnate, pari a 15.568.730 (10.259.730 Pfizer/BioNTech, 1.320.400 di Moderna e 3.988.600 di AstraZeneca), mentre a...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.