Figliuolo a Regioni: prima vaccini over 60 e fragili, no polemica

·1 minuto per la lettura
featured 1339000
featured 1339000

Firenze, 18 mag. (askanews) – “Andiamo verso le riaperture in maniera ordinata e sicura. C’è stato un crollo dei contagi, anche perché abbiamo dato la priorità alle classi più vulnerabili. Adesso abbiamo davanti un 2 o 3 settimane in cui bisogna tenere la barra dritta. Invito le Regioni, come sta facendo la Toscana, a seguire in maniera ordinata il piano vaccinale”.

Lo ha detto il generale Francesco Paolo Figliuolo, commissario straordinario per l’emergenza Covid in visita in Toscana.

“Capisco i presidenti che hanno intenzione di anticipare i tempi, ma li invito ad attenersi al piano cadenzato che tiene conto delle capacità vaccinali”, ha aggiunto Figliuolo.

“A livello nazionale e strutturale – ha sottolineato ancora Figliuolo – dobbiamo coinvolgere i medici di base e i farmacisti, anche per essere pronti ad un’eventuale inoculazione di richiamo. È facile farsi prendere da propagande, facciamo quella categoria o quell’altra, ma se noi non mettiamo in sicurezza gli over 60 che sono quelli che hanno il 95% di probabilità di finire in ospedale se non di morire, non ne usciamo. Quest’estate possiamo pensare di avere inoculazioni massicce nelle categorie economiche come la grande distribuzione o gli alberghi”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli