Filippine, Corte suprema boccia il matrimonio gay

Ihr

Roma, 3 set. (askanews) - La Corte suprema delle Filippine ha respinto la legalizzazione del matrimonio gay. La più alta istanza giudiziaria del Paese asiatico era stata chiamata in causa da due coppie omosessuali alle quali era stato rifiutato il diritto di sposarsi. Lo scrive l'Afp.

Le due coppie avevano chiesto alla Corte di abolire una legge del 1987 che stabilisce che il matrimonio deve essere celebrato unicamente fra un uomo e una donna. L'avvocato Jesus Falcis, che è anche uno dei principali richiedenti, aveva affermato che la legge attualmente in vigore costituiva una violazione dei diritti.(Segue)