Filippine, Save the Children, 124.000 bambini in fuga per eruzione -3-

red/Mgi

Roma, 16 gen. (askanews) - "Nel frattempo continua l'attività vulcanica e gli scienziati avvertono che l'eruzione più grande potrebbe ancora arrivare. Intere comunità, molte delle quali vivono grazie al turismo, sono state devastate, perché oltre ad essere costrette a lasciare le proprie case, ora si ritrovano senza mezzi di sussistenza. Per i più piccoli con cui abbiamo parlato una delle maggiori preoccupazioni è perdere la scuola. Save the Children sta allestendo due spazi a misura di bambino nelle aree interessate, gestiti da professionisti nella protezione dei minori, in cui i bambini possono imparare e giocare mentre ricevono supporto emotivo per aiutarli a superare il trauma subito.

Inizieremo anche a distribuire materassini, coperte, zanzariere e altri oggetti di uso quotidiano essenziali alle famiglie di sfollati" conclude Jerome Balinton.