Filippine, Save the Children: 580.000 senza scuola causa vulcano

Red/Orm

Roma, 22 gen. (askanews) - Mezzo milione di persone sono rimaste senza casa a causa dell'eruzione del vulcano Taal e avranno bisogno di un sostegno immediato e duraturo poiché dovranno far fronte all'incertezza sulla possibilità di poter fare ritorno nelle loro città o nei loro villaggi.

Mentre le eruzioni del vulcano continuano, Save the Children, l'Organizzazione internazionale che da 100 anni lotta per salvare i bambini a rischio e garantire loro un futuro, lancia l'allarme sul protrarsi dell'emergenza che potrebbe impedire a centinaia di migliaia di persone di tornare a casa per mesi, costringendole a vivere in centri di evacuazione o presso amici e parenti, con il rischio di dar vita ad una crisi prolungata nel tempo. Il governo delle Filippine stima che, nel peggiore dei casi, la popolazione potrebbe non essere in grado di ritornare a casa per un massimo di sette mesi, anche se questa previsione potrebbe peggiorare in caso di un'eruzione devastante.(Segue)