Filippine, si arrende la guardia che aveva 30 persone in ostaggio

Filippine, si arrende la guardia che aveva 30 persone in ostaggio

Manila, 2 mar. (askanews) – Si è arresa la ex guardia giurata che ha creato il panico in un centro commerciale di Manila. Un ex addetto alla sicurezza aveva preso in ostaggio almeno trenta persone in un centro commerciale della capitale delle Filippine, dov’è arrivata in forze la polizia che alla fine è riuscita a persuadere l’uomo ad arrendersi.

Dipendenti e clienti si sono precipitati fuori dal centro commerciale V-Mall di Manila, dopo che sono stati avvertiti colpi di pistola e agenti armati si sono precipitati sul posto.

Un sindaco di municipio aveva in precedenza riferito ai giornalisti che una guardia di sicurezza tratteneva contro la loro volontà fino a 30 persone in un ufficio amministrativo presso il V-Mall nell’area di Greenhills a San Juan, dove aveva sparato contro almeno una persona.

Al termine di un negoziato con la polizia l’uomo ha accettato di liberare i suoi prigionieri consegnandosi poi agli agenti.

L’assalitore aveva con sé un a pistola e quattro granate; il sindaco locale ha personalmente garantito la sicurezza dell’uomo, identificato come Archie Paray, a patto che liberasse gli ostaggi, lasciasse le armi nel centro commerciale e si consegnasse alla polizia.