Film d'azione con Gary Oldman e Olga Kurylenko

·3 minuto per la lettura
The courier: cast e film del 2019 su Amazon Prime
The courier: cast e film del 2019 su Amazon Prime

É disponibile sulla nota piattaforma streaming The courier, film d’azione del 2019 con la modella Olga Kurylenko protagonista.

La pellicola è scritta e diretta da Zackary Adler, regista fra l’altro di American romance e Incontri causali, entrambi del 2016.

Il film mostra dell’ex militare senza nome interpretata dalla Kurylenko che salva la vita di Nick, testimone chiave di un processo ai danni del mafioso Mannings.

The courier, come tutti i film di Adler, ha un bassissimo gradimento da parte di pubblico e critica.

Su Rotten and Tomatoes, noto aggregatore di recensioni online, ha la bassissima percentuale di gradimento del 6%, mentre un critico “elogia” ironicamente l’operato del regista lamentandosi come nel suo film Gary Oldman tiri fuori la peggiore interpretazione della sua carriera.

Il cast di The courier

Il ruolo della protagonista va a Olga Kurylenko, modella ucraina naturalizzata francese diventata attrice di successo nel 2008 in Quantum of solace, capitolo della saga di 007 come Bond girl vicino a Daniel Craig.

Da lì in poi partecipa a diversi film d’azione come Oblivion del 2013 al fianco di Tom Cruise e Momentum del 2015, oltre che in La corrispondenza del nostrano Giuseppe Tornatore e L’uomo che uccise Don Chisciotte firmato Terry Gilliam.

Il temibile mafioso Manning è Gary Oldman, attore straordinario e duttile che nel 2018 ha vinto il premio Oscar per il suo Winston Churchill in L’ora più buia.

Amit Shah (piccoli ruoli in Last christmas e Johny English colpisce ancora) veste i panni di Nick, Il testimone da eliminare.

Ci sono anche Alicia Agneson (Vikings), Greg Conway (Final score) e William Moseley (Artemis fowl).

La trama del film

Ezekiel Mannings viene arrestato dalla polizia e al suo processo l’accusa porta come prova definitiva la dichiarazione del civile Nick, che però viene tenuto in un bunker sicuro per testimoniare in videochiamata.

A stanarlo ci sono i sicari del mafioso che si nascondono fra i ranghi della polizia che sorvegliano il testimone. A salvare la situazione ci penserà una misteriosa donna senza nome.

Nick e l’affascinante donna vengono però rinchiusi nel parcheggio dello stabile, con una decina di criminali armati fino ai denti che devono eseguire un solo ordine: ucciderli senza pietà entro un’ora e prima dell’arrivo delle forze dell’ordine…

La recensione di The courier

Scene d’azione sfrenate e senza logica, stereotipi, buchi di sceneggiatura e ritmo forsennato.

La pellicola è il classico filmetto senza fantasia, identico a decine che escono ogni anno, con la solita “bonazza” protagonista tutti salti e vestiti aderenti.

Non mi stupisco che nessuno sia nessuno riuscito ad apprezzare The courier, anche se il film non è completamente da buttare.

In primis l’interpretazione di Olga Kurylenko, che a differenza di tutti gli altri colleghi, almeno si impegna a tirare fuori una prova dignitosa.

Oltre al ritmo frenetico che almeno cerca di farti dimenticare la pochezza di una trama inesistente e senza emozioni.

Insomma, The courier è un film innocuo che si beve come un bicchiere d’acqua, senza lasciarti nulla e che dimentichi il momento dopo averlo finito.