Fimmg, modificato statuto: si favorisce partecipazione giovani medici -2-

red/rus

Roma, 12 ott. (askanews) - "Siamo fieri dell'esperienza che noi colleghi più "anziani" diamo ogni giorno alla Medicina di Famiglia - sottolinea il Segretario Generale - ma siamo anche ben consapevoli dell'apporto che può arrivare dal ricambio generazionale e di genere. Nel nostro Paese c'è l'abitudine a contrapporre giovani e meno giovani, generazioni vecchie e nuove. Tutto è visto nell'ottica dello scontro; noi ragioniamo in maniera differente. Credo fermamente che ciascun medico abbia molto da dare e la Medicina di Famiglia ha il compito di rispondere a sfide troppo importanti per lasciarsi impantanare dallo scontro generazionale. Oggi abbiamo piantato i semi per un sindacato sempre più solido e unito, un sindacato capace di far sentire la propria voce e di battersi con successo in difesa dei propri iscritti e conseguentemente dei propri assistiti e del Sistema Sanitario Nazionale. Le due cose vanno a braccetto, non può esserci un diritto alla Salute se non c'è una Medicina di Famiglia moderna, giovane nelle idee e negli uomini, dotata di opportuni strumenti e di risorse umane".