Finage consulting-Confindustria Marmomacchine, accordo partnership tecnica

·2 minuto per la lettura
featured 1253381
featured 1253381

Roma, 30 mar. (Labitalia) – Finage consulting srl, tra le società leader nella consulenza integrata in ambito finanziario, con focus particolare sulla finanza agevolata, ha siglato oggi un accordo di partnership tecnica con confindustria marmomacchine, l’associazione italiana dei produttori e trasformatori di marmi, graniti e pietre naturali in genere, e dei costruttori di macchine, impianti, utensili e prodotti complementari per la loro estrazione e lavorazione. L’accordo di durata annuale impegna le parti con l’obiettivo di supportare, in un contesto economico di profonda trasformazione, la crescita delle oltre 320 aziende e organizzazioni territoriali associate Marmomacchine, offrendo informazioni e servizi in grado di favorire una più approfondita conoscenza delle opportunità di accesso a strumenti finanziari alternativi al credito ordinario quali, ad esempio, finanziamenti agevolati, contributi a fondo perduto e in conto interessi, bonus fiscali.

In particolare, con riferimento al piano industria 4.0, ai processi di innovazione tecnologica e digitalizzazione, e alle tematiche relative alla sicurezza e salute sul lavoro e alla sostenibilità ambientale, i professionisti di Finage consulting: renderanno periodicamente disponibili contenuti informativi e di approfondimento relativi a bandi, gare e opportunità agevolative; organizzeranno specifiche iniziative di formazione, anche utilizzando i canali digitali; parteciperanno in qualità di ‘partner tecnico per la finanza agevolata’ ad eventi organizzati dall’associazione e a manifestazioni fieristiche del settore di riferimento. Allo stesso tempo Confindustria Marmomacchine si impegnerà, attraverso la propria segreteria organizzativa e i canali di comunicazione online e offline, a promuovere le iniziative offerte dal partner, con la possibilità di riservare condizioni agevolate alle aziende che faranno richiesta dei servizi di advisory di Finage Consulting. "Come Finage -spiega Marcello Riva, presidente di Finage consulting – siamo orgogliosi e soddisfatti dell’accordo raggiunto. Le sinergie attivabili da questa partnership sono molteplici, se pensiamo che circa il 40% delle pmi non ha mai beneficiato di un contributo e che non tutte sfruttano gli strumenti alternativi di accesso al credito".

"La conoscenza approfondita – avverte – delle opportunità di finanza agevolata che il quadro normativo attuale pu offrire alle aziende della filiera marmifera, peraltro votata all’internazionalizzazione, è un fattore strategico in grado di avere un impatto cruciale sulla crescita della competitività del comparto". "Tra i rarissimi risvolti positivi – sottolinea Marco De Angelis, presidente di Confindustria Marmomacchine – della situazione emergenziale che ci siamo trovati a vivere, vi è senz’altro l’implementazione di decreti e di incentivi governativi a supporto delle Imprese, che possono avvicinare ai temi della finanza agevolata anche realtà che, pre-Covid19, avrebbero forse trascurato opportunità importanti. In questo contesto si inquadra la nuova partnership attivata tra la nostra associazione con Finage consulting, un rapporto che ci aiuterà a far crescere presso le nostre aziende associate la consapevolezza dell’importanza di conoscere tutti gli strumenti a loro disposizione, affiancandole operativamente nell’ottenimento delle agevolazioni e informandole in modo continuativo su tutte le principali novità in ambito normativo di potenziale interesse".