Finanza scopre nel Comasco stamperia di falsi tessuti griffati

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 19 feb. (askanews) - La guardia di finanza di Busto Arsizio (Varese) ha scoperto nel Comasco una stamperia che produceva tessuti e etichette contraffatte di marchi come Louis Vuitton, Gucci e Christian Dior. Lo hanno riferito in una nota le stesse fiamme gialle, spiegando che l'indagine è scattata dopo la scoperta in un negozio di Busto Arsizio con licenza di vendita al dettaglio e all'ingrosso di pezze di tessuto ed etichette con i falsi marchi prodotti dalla stamperia in provincia di Como.

I militari hanno così ricostruito come la stamperia, "attraverso l'utilizzo di alcuni files grafici forniti direttamente dalla committente varesina, riproducesse fedelmente i marchi su numerosi tessuti, gran parte dei quali erano già stati sequestrati all'interno del magazzino".

La Finanza ha sequestrato complessivamente oltre 800 metri lineari di tessuto già stampato, e 100 etichette dei marchi falsificati pronte per essere applicate su circa duemila articoli tra borse e abiti contraffatti, destinati alla vendita sul mercato italiano ed estero. I titolari delle due imprese, entrambi italiani, sono stati denunciati per contraffazione, commercio di prodotti con segni falsi e ricettazione, e l'attività commerciale varesina è stata deferita all'autorità giudiziaria di Busto Arsizio per la responsabilità amministrativa dell'Ente.