Crociera fermata da morbo intestinale, 277 passeggeri malati

Fine della crociera, malattia intestinale diffusa a bordo

Nave da crociera fermata da malattia intestinale. I passeggeri della Oasis of the Seas hanno segnalato di non sentirsi bene allo stomaco, per un totale di 277 casi riscontrati. Il personale di bordo ha deciso di terminare il tragitto, soprattutto per accertare le cause della diffusione del morbo. La compagnia proprietaria della nave, la Royal Caribbean, riferisce Leggo, ha dichiarato che rimborserà tutti i passeggeri per l’interruzione del viaggio.

Morbo intestinale a bordo

Si è sentito male non appena la nave ha lasciato Haiti. Cody Haddap, passeggero della Oasis of the Seas, ha raccontato all’emittente Wesh di aver accusato i primi sintomi della malattia gastrointestinale non appena la nave è ripartita dalla prima tappa della crociera: Haiti. La Oasis of the Seas avrebbe dovuto raggiungere poi altri porti, tra cui quello della Giamaica, per poi salpare alla volta del Messico. Un itinerario da sogno, rovinato da una misteriosa malattia intestinale, che ha messo in difficoltà ben 277 passeggeri.

Fine della crociera e rimborso

La compagnia proprietaria della nave ha promesso un rimborso ai passeggeri. Secondo quanto riportato dalla Cnn, la Royal Caribbean ha subito confermato che avrebbe provveduto a rimborsare le spese del viaggio, interrotto per la diffusione del morbo a bordo. La nave è attesa al porto di Canaveral, in Florida, dove i passeggeri potranno scendere e provvedere a farsi visitare, per capire come la malattia intestinale si sia diffusa a bordo. Tra le persone infettate, ci sarebbero anche alcuni membri dell’equipaggio, che probabilmente, saranno ascoltati dai responsabili della compagnia per capire come il morbo si sia propagato a bordo.