Mbappé resta al PSG, respinte le sirene del Real Madrid: 220 milioni per tre anni

Kylian Mbappé resta al Paris Saint Germain.

Finisce cosÌ la telenovela che ha tenuto il calciomercato con il fiato sospeso per quasi un anno.

In vista della scadenza del suo contratto, il prossimo 30 giugno, il 23enne attaccante della nazionale francese ha dato ai dirigenti del PSG l'ok di massimo per un prolungamento a Parigi...

"Resta!", ha titolato il quotidiano L'Equipe.

Mbappé rinuncia cosi alle sirene milionarie del Real Madrid (pronto ad un'offerta totale di 180-200 milioni di euro).

Lo stesso Mbappé lo avrebbe comunicato personalmente al presidente del Real, Florentino Pérez.

Alla base della decisione, non solo motivazioni economiche e l'offerta-rilancio di Nasser Al-Khelaïfi, ma anche familiari: Mbappé avrebbe deciso di restare a Parigi su consiglio del suo staff e del suo entourage familiare, lo stesso che cinque anni fa gli suggerì di accettare il trasferimento dal Monaco al PSG.

L'annuncio è stato dato sabato - alla vigilia dell'ultima partita stagionale al "Parco dei Principi" con il Metz (poi finita 4-0) - dalla dirigenza del PSG, in anticipo rispetto alla dead-line comunicata dallo stesso giocatore ("Entro domenica 22 maggio comunicherò la mia decisione").

A dire il vero, il contratto non è ancora stato firmato ufficialmente: dovrebbe trattarsi di un prolungamento a cifre stratosferiche per altri tre anni, fino al 2025, ma ormai sembra improbabile che Mbappè possa cambiare idea.
Come si dice in questi casi: manca solo la firma.

Le cifre, non ufficiali, sono iperboliche: si parla di 130 milioni a contratto siglato, più 30 milioni netti a stagione, per tre anni. Totale: 220 milioni!
Vale a dire: 201.000 euro al giorno, 8.375 euro all'ora...

Non solo una "scelta di cuore"....

Anche il presidente del PSG Nasser Al-Khelaïfi ha annunciato la decisione dell'attaccante, qualche minuto prima della partita contro il Metz: "crede in noi sin dal primo giorno e vuole continuare a giocare con noi", ha dichiarato. "Sono molto contento di restare nella mia città, a Parigi. Ho sempre detto che è la mia casa. Voglio continuare a vincere, con tutti voi", ha risposto l'attaccante, acclamato dai tifosi.

E, intanto, Mbappé ha ottenuto il licenziamento di un suo "nemico": il direttore sportivo Leonardo...

Il presente e il futuro di Mbappè (171 gol complessivi in maglia PSG finora) saranno a Parigi. 
Con un obiettivo: la Champions League.

Euronews racconta

Quando il 18enne Mbappé arrivò a Parigi.
Servizio di Euronews del 31 agosto 2017

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli