Fine vita, Ceccanti (Pd): bene sentenza Consulta

Pol/Vlm

Roma, 22 nov. (askanews) - "Ad una prima lettura del testo integrale della sentenza della Corte sul suicidio assistito si conferma il grande equilibrio nel decidere, tenendo conto sia del diritto all'autodeterminazione e del diritto al vita. La sentenza è immediatamente applicativa e consente di individuare con rigorosi criteri di merito e procedure una zona ragionevole di non punibilità. Il tutto senza forzare la coscienza dei medici". Lo dichiara in una nota Stefano Ceccanti del Pd.

"Va senz'altro raccolto anzitutto dalle commissioni affari costituzionali il monito al legislatore a perfezionare la normativa di risulta seguendo un analogo equilibrio ed evitando il bipolarismo etico", conclude.