Fine vita, direttore Gaslini: per Tafida cure efficaci ma giuste

Fos

Genova, 16 ott. (askanews) - "Dobbiamo dare valore al tempo a disposizione di Tafida. Dovrà avere cure efficaci da un lato e giuste dall'altro. L'ospedale Gaslini si prenderà cura e curerà Tafida". Lo ha detto Paolo Petralia, direttore generale dell'ospedale pediatrico Gaslini di Genova, durante una conferenza stampa organizzata all'indomani dell'arrivo della piccola Tafida Raqeeb, la bimba di 5 anni affetta da una grave lesione cerebrale a cui i medici del Royal London Hospital avevano deciso di sospendere il supporto vitale.

"Curare è un dovere - ha aggiunto Petralia - prendersi cura è una pre condizione che non soltanto precede ma moltiplica gli effetti delle cure. Chiediamo alla stampa sobrietà - ha concluso il direttore generale dell'Istituto Gaslini - perché dobbiamo tornare ad una dimensione del quotidiano, in cui la vita di Tafida e della sua famiglia sia caratterizzata dalla normalità. Eventuali variazioni delle condizioni saranno comunicate con un bollettino sanitario".