Fine vita, madre di Tafida: in Italia spero che possa riprendersi

Fine vita, madre di Tafida: in Italia spero che possa riprendersi

Genova, 16 ott. (askanews) – Speranza per Tafida Raqeeb, la bimba di 5 anni affetta da una grave lesione cerebrale arrivata martedì all’ospedale pediatrico Gaslini di Genova e ricoverata in terapia intensiva, dopo che i medici del Royal London Hospital avevano deciso di sospenderle il supporto vitale. La madre Shelina Begum incontrando la stampa ha ringraziato l’Italia e ha lanciato un appello perché la figlia ottenga la cittadinanza italiana ma non solo.

“E’ un messaggio di speranza per tutti i genitori anche per quelli che sono fuori dall’ospedale. Siamo venuti a Genova perché un amico di famiglia che viene qui ogni mese per curare la figlia ce lo ha raccomandato” ha detto la madre che poi ha aggiunto: “Speriamo che Tafida possa in qualche modo guarire o riprendersi. In Inghilterra mi sono sempre sentita dire dai medici che non ce l’avrebbe fatta, invece qui mi hanno dato una grande speranza”.