Fine vita, madre Tafida: spero ottenga la cittadinanza italiana

Fos

Genova, 16 ott. (askanews) - "Spero di ottenere la cittadinanza italiana per mia figlia". Lo ha detto Shelina Begum, madre di Tafida Raqeeb, la bimba di 5 anni affetta da una grave lesione cerebrale arrivata ieri all'ospedale pediatrico Gaslini di Genova, dopo che i medici del Royal London Hospital avevano deciso di sospenderle il supporto vitale.

"E' da luglio - ha sottolineato Shelina durante una conferenza stampa organizzata questa mattina all'Istituto Gaslini - che stiamo combattendo questa battaglia. E' stata dolorosa ma siamo grati per la vittoria che abbiamo ottenuto", ha spiegato la madre di Tafida, riferendosi al via libera dell'Alta Corte britannica al trasferimento a Genova della bambina.

"Noi - ha ricordato l'avvocato Filippo Martini, segretario dell'associazione 'Giuristi per la vita' - abbiamo fatto un istanza di cittadinanza italiana per Tafida. Con Salvini al governo non era stata presa in considerazione e finora neanche dal nuovo governo ma - ha concluso Martini - ci batteremo per la cittadinanza".