Finge di avere il coronavirus in metro: rischia 5 anni di carcere

Finge coronavirus metro

Un ragazzo di 25 anni finge di avere il coronavirus, inscenando uno scherzo di cattivo gusto sulla metro. È accaduto nella giornata del 2 febbraio a Mosca. La reazione dei passeggeri è stata di panico totale e si sono allontanati tutti per paura di poter essere contagiati. In un video, diffuso da prima su un sito russo, e successivamente rimosso, si vede il ragazzo sorretto agli appositi sostegni, crolla a terra tra i passeggeri e finge di avere le convulsioni. L’opera sarebbe stata completata da due suoi amici e complici che avrebbero iniziato a gridare agli altri passeggeri della metro di scappare, per non essere contagiati a loro volta dal coronavirus. questo comportamento goliardico potrebbe costare caro al giovane, proveniente dal Tagikistan, che dopo aver inscenato di aver contratto il coronavirus, adesso rischia 5 anni di carcere.

Finge di avere il coronavirus in metro

Il ragazzo che ha finto di avere il coronavirus su una metropolitana di Mosca, in Russia, adesso rischia 5 anni di carcere come confermato Ministero degli Interni dopo l’arresto avvenuto lunedì 10 febbraio. Anche il legale del giovane si è espresso riguardo alla vicenda, rilasciando delle dichiarazioni al sito russo Gazeta: “È sconvolto. Non si aspettava tutto questo. È venuto qui da solo, non di nascosto. L’agente che lo ha interrogato ci ha detto che probabilmente il caso verrà archiviato“.