Finlandia, nuova legge sul congedo parentale

Sanna Marin
Sanna Marin

Una nuova legge che regola il congedo parentale è ufficialmente entrata in vigore in Finlandia. Entrambi i genitori avranno a disposizione 160 giorni a testa  di assenza retribuita.

Congedo parentale, in Finlandia 160 giorni a entrambi i genitori: entra in vigore la nuova legge

In Finlandia entrambi i genitori avranno a disposizione 160 giorni a testa di congedo parentale e la possibilità di trasferire 63 giorni al partner o a chi si prende cura del figlio. Questo è quanto previsto dalla nuova legge entrata in vigore nel Paese guidato dalla premier Sanna Marin, applicabile ai genitori dei bimbi nati dal 4 settembre 2022. Secondo la riforma del sistema che regola l’assenza retribuita dei genitori dal lavoro per occuparsi dei figli, le donne incinte hanno diritto ad altri 40 giorni di indennità di gravidanza prima dell’inizio del pagamento dell’assegno parentale. Per quanto riguarda i bambini adottati, il congedo parentale si applica a coloro che hanno preso il minore in custodia dal 31 luglio 2022.

L’obiettivo della parità di genere

Lo scopo principale è raggiungere una maggiore parità di genere, in modo che il carico dei figli non pesi solo sulla donna. Secondo il governo finlandese questa misura permetterebbe di “conciliare meglio carriera e vita familiare“, indipendentemente dai modelli di famiglia. Non si fa mai riferimento al genere sessuale dei genitori nella legge. Nel settore pubblico molti contratti collettivi riflettono già questa nuova politica di congedo familiare, mentre nel settore privato molte aziende devono ancora adeguarsi.