Finlandia, premier Sanna Marin propone settimana corta

finlandia

La giovane premier della Finlandia Sanna Marin ha proposto l’idea di accorciare la settimana lavorativa a 4 giorni da 6 ore ciascuno, affinché i genitori possano avere più tempo da trascorrere in famiglia.

Finlandia, la proposta della premier Marin

In Finlandia potrebbe accadere qualcosa di rivoluzionario. La giovane neoeletta premiere Sanna Marin, infatti, avrebbe proposto l’introduzione della settimana lavorativa corta: 4 giorni anziché 5, composti da 6 ore, due meno rispetto a quelle tradizionali.

Credo che le persone meritino di trascorrere più tempo con le loro famiglie, con i propri cari, dedicandosi agli hobby e altri aspetti della vita, come la cultura. Questo potrebbe essere il prossimo passo per noi” ha dichiarato la premier in occasione del 120esimo anniversario della fondazione del Sdp, partito socialdemocratico di cui è leader.

Rivoluzione lavorativa ben accetta

La rivoluzionaria idea è stata ben accolta soprattutto dalla ministra della Pubblica Istruzione Li Andersson, leader della sinistra radicale: ““È importante consentire ai cittadini finlandesi di lavorare di meno. Non è questione di governare con stile femminile bensí di offrire contenuti e mantenere le promesse agli elettori”.

Ora la ministra e la premier stanno cercando di trovare un accordo su una possibile sperimentazione effettiva dell’idea, passando inizialmente dai canonici 5 giorni a 4. Molto probabilmente l’ispirazione potrebbe essere giunta dalla vicina di casa Svezia, dove dal 2015 la citta di Goteborg ha visto ridurre le ore lavorative a 6 per i dipendenti degli ospedali, pubblici uffici, senxza nessun ritocco allo stipendio.