Finti poliziotti in borghese rapinano due giovani: fermati e arrestati

finti poliziotti

Venerdì 18 ottobre, in serata, due uomini si sono finti poliziotti e hanno rapinato due giovani nella periferia ovest di Napoli, a Fuorigrotta. Da quanto si apprende, i due protagonisti sarebbero già noti alle forze dell’ordine. Si tratta di Vincenzo Vitale e Mario Manfellotto, di 43 e 46 anni, entrambi napoletani. Purtroppo, però, i loro piani non sono andati in porto: dopo il colpo, infatti, sono stati fermati da una pattuglia della Polizia di Stato. Dopo aver superato un semaforo rosso e dopo uno scontro con un’auto, infine, la loro fuga è terminata e sono stati arrestati.

Finti poliziotti rapinano giovani

Sono stati arrestati dalla Polizia di Fuorigrotta, in servizio di pattuglia notturno, dopo una breve fuga. Al semaforo rosso tra via Giambattista Marino e via Jacopo De Gennaro i due finti poliziotti sarebbero sfrecciati via mentre la Polizia li inseguiva invitandoli ad accostare. Tuttavia, non avendo notato la volante, i due hanno superato il semaforo e hanno proseguito a folle velocità verso via Leopardi. Infine, si sono scontrati con un altro mezzo. Nel tentativo estremo di sfuggire alla cattura si sono dileguati a piedi, ma sono stati fermati.

Poco dopo l’arresto, inoltre, Vincenzo Vitale e Mario Manfellotto sono stati riconosciuti dai giovani rapinati. Le due vittime di rapina, infatti, hanno raccontato che due complici si sarebbero finti poliziotti per effettuare un controllo. Poi, però, avrebbero sequestrato il cellulare di uno dei due ragazzi. Infine, li avrebbero aggrediti. La versione è rafforzata dal ritrovamento del cellulare nell’auto usata per la fuga.