Fioramonti: "Crocifisso in classe? Meglio una mappa del mondo"

webinfo@adnkronos.com

Il crocifisso a scuola? "E' una di quelle questioni divisive che potrebbe anche attendere" ha spiegato il ministro dell'Istruzione Lorenzo Fioramonti ai microfoni di 'Un giorno da pecora' su Rai Radio 1. "Penso a una scuola laica che permetta attraverso la laicità di aprirsi a tutte le religioni e modi di pensare" ha aggiunto il ministro, sottolineando che si tratta di "una questione molto sentita in Italia". 

"Ritengo che le scuole debbano permettere a qualunque cultura di esprimersi e non rappresentarne una in particolar modo - ha ribadito Fioramonti -. Credo questa sia anche la nostra cultura italiana". Dunque crocifisso sì o no? "Meglio una parete con una mappa geografica del mondo un richiamo alla Costituzione e agli obiettivi dello sviluppo sostenibile" ha spiegato il ministro.