Fioramonti: Scuola è grande istituzione, insegnanti 'eroi civili'

Nes

Roma, 12 nov. (askanews) - "Il nostro paese sottofinazia la scuola, l'universià e la ricerca da troppo tempo: per tornare ai livelli pre 2018 occorerrebbe investire almeno 5 miliardi di euro l'anno perhè per raggiungere il livello di quell'anno mancano 25 miliardi". E' questa la realtà ("senza aprire il libro dei sogni") per il ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca Lorenzo Fioramonti alla Stampa estera.

I tre miliardi nella manovra - spiega Fioramonti - sono una richiesta pragmatica visto che di questi solo 1,6 miliardi servono al rinnovo del contratto degli insegnanti. "Le cose da fare sono tante" ha ricordato Fiornamonti per rilanciare la scuola italiana: Aumentare gli stipendi degli insegnati "veri eroi civili perchè con 30 ragazzi in classe, pochi amministratori nelle scuole, edifici fatiscenti e presidi-reggenti, responsabili di 3-4 mila ragazzi e' difficile lavorare".

"La Scuola è una grande istituzione del Paese", ha aggiunto Fioramonti.