Fiorentina-Milan 4-3, poker viola e primo k.o. rossonero

·2 minuto per la lettura

La Fiorentina batte il Milan per 4-3 nell'anticipo serale della 13esima giornata di Serie A. I rossoneri incassano la prima sconfitta in campionato, restano a 32 punti e rischiano di perdere il primato in classifica, per ora condiviso con il Napoli, atteso dal big match in casa dell'Inter. Il successo consente alla Fiorentina di salire a quota 21, con Lazio e Juventus. 

GUARDA ANCHE - Ibra e Djokovic scatenati a Torino

LA PARTITA - La Fiorentina parte col piede sull'acceleratore e sfonda al 15', grazie alla collaborazione rossonera. Sul terzo corner consecutivo, Tatarusanu sbaglia l'uscita e perde il pallone. Gabbia, invece di spazzare, aspetta che il portiere recuperi la sfera. Duncan ringrazia, anticipa tutti e deposita in rete: 1-0. I viola tengono il pallino del gioco e concedono poco alla capolista, che fatica a farsi viva dalle parti della porta di Terracciano. In chiusura di frazione, arriva il raddoppio. Dopo la sponda di Vlahovic, Saponara controlla e pennella un destro a giro dal limite: 2-0 al 46'. 

GUARDA ANCHE - Italiano su Vlahovic: "Certe voci sono poco credibili"

Il Milan accusa il colpo, fatica a ripartire in avvio di ripresa e al 60' incassa un altro cazzotto. Lancio di Duncan per Vlahovic, che evita Tatarusanu e da posizione defilata fa centro: 3-0. Tutto finito? Macché. Passano poco più di 60 secondi e il Milan rientra in partito. Bonaventura perde una palla sanguinosa nell'area viola, Ibrahimovic spara di destro e fa centro: 3-1. La gara cambia volto, i rossoneri accelerano e sfondano di nuovo. Leao e Theo Hernandez arano la fascia sinistra, cross basso e Ibra a rimorchio non sbaglia: 3-2 al 67'. La Fiorentina sbanda e cerca di riorganizzarsi, mentre il Milan pianta le tende nella metà campo avversaria. I rossoneri, a caccia della rimonta, si fanno male da soli all'85'. Theo Hernandez si fa soffiare il pallone al limite della propria area, Vlahovic piazza di sinistro: 4-2. Le emozioni continuano fino allo scadere. Al 96' Ibra di testa cerca l'incrocio: traversa, la palla carambola su Venuti e finisce in rete per il 4-3. Fischio finale, game over. 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli