Fiorentina, Vlahovic: "Rinnovo? Ne sarei felice. Gli amici mi chiamavano Ibra, è il mio mito"

Omar Abo Arab

Dusan Vlahovic è l'uomo copertina di una Fiorentina che ha lasciato la zona salvezza grazie all'arrivo in panchina di Beppe Iachini. E il giovane attaccante serbo, a soli 20 anni, ha messo a segno già 6 reti in campionato, ergendosi a capocannoniere della squadra viola in compartecipazione con Chiesa.

Zlatan Ibrahimovic


Il figlio d'arte, alla Gazzetta dello Sport, ha rilasciato un'intervista dove ha affrontato anche il paragone con il suo mito ​Zlatan Ibrahimovic, che incontrerà domani sera al "Franchi": "I miei amici mi chiamavano Ibra perché come Zlatan camminavo con i piedi larghi - si legge su Firenzeviola.it -. Ma non era per imitare il mio mito. Mi veniva così, naturale". La strada per arrivare ad emulare Ibrahimovic è ancora lunga, ma le premesse non possono non essere positive. Sul Vlahovic si sono già accesi i fari di Roma e Napoli, ma l'attaccante promette amore alla Fiorentina: "Ho un accordo ancora lungo ma sarei molto felice di allungare il contratto con la Fiorentina. Adoro questa società, questa squadra, questi tifosi. A Firenze è tutto giusto per me". 

UC Sampdoria v ACF Fiorentina - Serie A


Poi la chiosa finale sull'altro golden boy viola Federico Chiesa. "Con lui c'è un ottimo rapporto, fuori dal campo abbiamo creato un gruppetto di amici. Iachini? Un maestro" ha concluso Dusan Vlahovic 

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A!