Fiorini (Fi): elezioni Emilia Romagna sono test nazionale

Pol-Afe

Roma, 8 gen. (askanews) - "Le elezioni in Emilia Romagna non sono soltanto un test fondamentale per la nostra Regione, da sempre nelle mani della sinistra che ha creato intorno a sé un sistema di interessi e potere chiuso per impedire ogni alternanza democratica a chi non si conforma al sistema stesso, ma rappresentano anche un importantissimo test nazionale. Lo sa anche il Pd ed infatti il segretario Zingaretti verrà a fare campagna elettorale sui nostri territori". Lo afferma la deputata emiliana di Forza Italia Benedetta Fiorini.

"Come si sa - continua Fiorini - Bonaccini ha eliminato dai suoi manifesti elettorali il simbolo del Pd, evidentemente se ne vergogna, e forse la presenza di Zingaretti servirà proprio a ricordare a Bonaccini, che scalpita per prendere il posto di Zingaretti, che a comandare e a decidere è l'attuale segreteria romana. Gli emiliani e i romagnoli hanno quindi la possibilità, il 26 gennaio, di dare una svolta alla nostra Regione, di renderla finalmente libera e di tutti con la vittoria di Lucia Borgonzoni, di Forza Italia e di tutto il centrodestra e al contempo di dimostrare che i partiti che sostengono il Governo Conte, Pd in primis, sono sempre più minoranza nel Paese e che devono andare a casa!"